Digital News: le novità dell’estate

Digital News: le novità dell’estate

Quali sono state le novità digital e social dell’estate? Scopriamo insieme le notizie più interessanti.

La Norvegia contro il fotoritocco: gli influencer che utilizzano filtri o ritoccano foto pubblicitarie dovranno dichiararlo esplicitamente

La proposta arriva dal Ministero per l’Infanzia e la Famiglia con l’intenzione di arginare l’insicurezza relativa al proprio aspetto fisico derivante dagli standard di bellezza irrealistici a cui i social media ci hanno abituato. La modifica al Marketing Act della nazione è attualmente sotto forma di emendamento, si attende quindi l’approvazione del re che deciderà la data di entrata in vigore.

Filtri, stravolgimento dei propri aspetti somatici, alterazioni delle dimensioni, della forma o della pelle di un corpo dovranno essere dichiarate per tutti gli scatti promozionali condivisi dagli influencer sui social media. Come afferma lo stesso ministero, la norma non è di facile applicazione. Infatti, risulta spesso difficile individuare le modifiche fatte ad una foto soprattutto a causa delle nuove tecnologie e app che permettono di ritoccare volto e corpo in maniera del tutto realistica. Pare però che una buona parte degli influencer norvegesi abbia accolto positivamente l’iniziativa.

Basterà un’etichetta a dissuadere creator e celebrities dal modificare le proprie foto e a promuovere la cultura dell’accettazione di sé? Magari no, però è un buon punto di partenza.

Tudum: il primo evento globale online di Netflix

Fan delle serie tv, segnatevi questa data: 25 settembre 2021, ore 18:00.

Cosa significa Tudum? Tudum è il primo suono che ascoltiamo quando iniziamo a guardare una puntata di una serie o un film su Netflix ed è la fonte di ispirazione per il primissimo evento globale dedicato ai fan della piattaforma.

“Il 25 settembre le nostre più grandi star e i più famosi creativi provenienti da ogni angolo del pianeta – che rappresentano oltre 70 serie, film e contenuti speciali — saliranno sul palco virtuale per questa entusiasmante giornata piena di esclusive e anteprime. L’obiettivo di questo nostro primissimo evento global TUDUM è semplice: onorare e intrattenere i fan Netflix di tutto il mondo.”

L’evento sarà della durata di tre ore e chi lo seguirà avrà notizie inedite, vedrà anteprime e clip speciali su oltre 70 titoli tra cui alcune delle serie più amate dal pubblico come Bridgerton, The Witcher, Stranger Things e molte altre.

L’evento potrà essere seguito sul canale Youtube di Netflix ma anche su Twitter e Twitch.

Qui il teaser.

Twitter introduce i super follows: il primo servizio a pagamento del social dei cinguettii

Una nuova funzione di Twitter, annunciata proprio qualche giorno fa, permetterà ai creator di guadagnare mensilmente condividendo i propri contenuti soltanto con gli utenti che decideranno di sottoscrivere un abbonamento.

I creator possono scegliere tra tre diverse tariffe mensili, da 2,99$, da 4,99$ o da 9,99$, e in questo modo monetizzare i propri contenuti condividendoli soltanto con i follower più affezionati.

Super follow sarà una funzione disponibile solo per i creator con più di 18 anni, che hanno più di 10.000 follower e che hanno twittato almeno 25 volte negli ultimi 30 giorni. Questa feature permetterà ai follower di accedere a contenuti inediti, preview e conversazioni tra soli iscritti.

Ovviamente, come spesso accade nel mondo dei social, le idee si rincorrono e quindi anche Instagram sta da poco testando la sua primissima versione delle “Exclusive Stories”.

Il principio è lo stesso, le stories dei creator saranno disponibili solo per i follower che sottoscriveranno l’abbonamento e sarà anche questa un’occasione per monetizzare i contenuti direttamente tramite social network.

Tiktok lancerà la sua versione delle stories

Anche per questa news rimaniamo in tema stories, ossia contenuti destinati a scomparire dopo 24 ore.

Come accennato poco fa, siamo ormai abituati a vedere le piattaforme social copiarsi a vicenda. Ne sono un chiaro esempio i Reel di Instagram: video brevi e a tempo di musica che hanno emulato il format Tiktok e che hanno costretto il social network a cambiare addirittura il suo algoritmo. Instagram infatti ha limitato la visibilità dei reel che contengono video “riciclati” da Tiktok al fine di incentivare i suoi utenti a rimanere all’interno dell’app creando video originali.

Questa volta il “chi copia chi” si capovolge ed è il colosso cinese a prendere spunto dal suo rivale. Le Tiktok stories saranno praticamente identiche alle storie di Instagram: verranno mostrate in una barra laterale invece che in alto, dureranno 24 ore e i follower potranno “reagire” ad esse tramite emoji.

Al momento non c’è ancora una data ufficiale ma sembra che siano in arrivo molto presto.

Leave a Reply